mercoledì 13 febbraio 2019

MASCHERE ED EMOZIONI

In questi giorni  facciamo spesso ricorso al gioco mimico delle espressioni di emozioni. Oggi s'è pensato di rappresentarle qualcuna ogni giorno.
Riciclando piattini di carta accantonati per festicciole e ritagli di carta da schede, gli alunni hanno realizzato delle belle mascherine con espressione felice.

SCIENZE: LE FOGLIE

Studio delle piante: struttura, elementi, funzioni.
Ora siamo alle prese con le foglie. Dunque, dopo averne conosciuto le parti con relativa nomenclatura, raccogliamo delle foglie in cortile e osserviamole prima a vista e poi con la lente d'ingrandimento.





martedì 12 febbraio 2019

CODE.ORG e MOLTIPLICAZIONE

Si lavora sul concetto di moltiplicazione come addizione ripetuta e cade a fagiolo il Corso1 con la strategia dei CICLI.
I CICLI sono l'opportunità di programmare un comando utilizzando una strategia più veloce proprio come l'addizione ripetuta, cioè l'addizione costituita da un addendo che si ripete e che può essere resa i modo più rapido con la moltiplicazione.

 Il comando "EST" viene ripetuto 5 volte, 

come 1+1+1+1+1=5

Ora sostituisco 1+1+1+1+1  con il CICLO, proprio come se all'addizione sostituissi la moltiplicazione 
1 comando x 5 volte= 5

Questo è uno dei casi in cui il pensiero computazionale, oltre ad essere pensiero e dunque trasversale, s'implementa nella didattica.

QUI puoi giocare con le tabelline dello 0, dell'1, del 2.

giovedì 7 febbraio 2019

FINE CORSO 1 CODE.ORG - CLASSE 2^A

Si è concluso il percorso formativo di coding, CORSO 1, per la classe 2^A.
Laddove l'anno scorso gli alunni hanno completato le prime attività di PUZZLE e MOVE, in forma molto intuitiva, quest'anno hanno approcciato le altre lezioni in modo più consapevole:
il ragionamento preventivo sul numero di mosse da compiere tenendo d'occhio il suggerimento dei blocchi in alto al centro della schermata,
la lettura dei suggerimenti,
la velocità o lentezza di esecuzione.
In particolare hanno preso confidenza con il concetto di DEBUG, cioè la correzione dell'errore già dato, che incentiva anche il processo di autocorrezione, implementabile in ogni contesto, anche quello tradizionale di carta e penna.
Più difficile il concetto di CICLO, che hanno aggirato nella maggior parte dei casi agganciando dapprima i blocchi in modo canonico e poi ragionando sulla possibilità di risparmiarne sul numero da usare per completare il percorso dell'ape o di Angry Bird o dell'artista.
Ribadisco la possibilità interdisciplinare dell'uso del linguaggio di programmazione perché coinvolge

1. diversi processi: osservazionepianificazione, azione, verifica, riprogettazione, collaborazione, richiesta d'aiuto o offerta d'aiuto, negoziazione in coppia,
2. diverse abilità: motricità fine, spazialitàalgoritmo e sequenzialità, ...
Be', infine il divertimento e la soddisfazione di padroneggiare un gioco e non solo di fruirne.
Un po' come G. che ieri è corsa da me e mi ha detto raggiante:" Maestra, ho fatto canestro!!! Ma com'é successo?". Incredula ma gratificata.
Abbiamo riflettuto insieme su tutto il percorso e consolidato le strategie, poi si sono dedicati con maggiore convinzione all'Ora del codice con Minecraft! Qualcuno ha preferito dedicarsi a PAINT!
BRAVI!